IMMIGRAZIONE: DALL’UE 20 MILIONI DI EURO ALLA FRANCIA PER LA CRISI DI CALAIS

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:08

Per gestire la crisi di Calis, la Commissione europea ha deciso di erogare 20 milioni di euro alla Francia. Dimitris Avramopoulos, commissario dell’Immigrazione, considera positiva la collaborazione tra Parigi e Londra per far fronte all’emergenza dei migranti sottolineando che l’Ue si impegnerà ad aiutarli. L’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo potrà supportare le diverse richieste di asilo, mentre l’agenzia Frontex potrà contribuire all’identificazione e registrazione dei profughi attraverso contatti con i Paesi di origine e di transito, così da velocizzare l’emissione dei documenti.

Con lo stesso obiettivo l’organo esecutivo Ue ha concesso alla Gran Bretagna un prefinanziamento di 27 milioni di euro che si sommano agli oltre 370 milioni dati al Regno Unito per il p eriodo 2014-2020. Intanto solo nella scorsa notte 600 migranti hanno cercato di entrare da Calais, il tunnel che passa sotto la Manica e collega l’Europa all’Inghilterra. Lo riferiscono alcune fonti locali spiegando che del gruppo, almeno 400 sono stati fermati, altri 180 sono stati intercettati e allontanati e i 20 rimanenti sono stati arrestati. Sebbene si tratti ancora di una vera e propria emergenza, il numero dei profughi è diminuito rispetto ai 1000/1700 delle scorse giornate.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.