Il tifone Nock-Ten si abbatte sulle Filippine: 4 vittime e decine di migliaia di sfollati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:20

Sono quattro le persone che sono rimaste uccise nelle FIlippine dopo il passaggio del potente tifone Nock-Ten. Cinque province sono rimaste senza elettricità  e decine di migliaia di persone sono state evacuate dalle loro case. Il tifone di Natale, così come era stato soprannominato dalla stampa, ha toccato terra nella notte scorsa e adesso si trova sopra le province di Batangas e Cavite, a sud della capitale Manila.

Al momento il tifone, che sta flagellando il Paese con raffiche di vento tra i 130 e i 215 chilometri orari, ha perso potenza ma continua a detyenere il record come uno dei tifoni più forti che hanno colpito le Filippine dal 2014, quando 7.300 persone persero la vita a causa del passaggio di Hayan. In base alle ultime informazioni fornite dal servizio meteorologico, il tifone dovrebbe lasciare il Paese entro la fine della giornata.

La frequenza con la quale tali eventi tendono a colpire il gruppo di isoledell’est asiatico, è stata evidenziata da un rapporto delleNazioni unite, il quale ha rilevato una particolare predisposizione del territorio a questo tipo di fenomeni. Come riportato dal quotidiano britannico“The Guardian”, alcuni studiosi ipotizzano che il surriscaldamento globale condizioni anche il ripetersi, sempre più ricorrente, di calamità naturali come gli uragani (i quali traggono la loro energia dal calore dell’acqua), indicando la città di Manila come particolarmente sensibile agli effetti dei cambiamenti climatici.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.