Il ministro della difesa iraniano: “Rafforzeremo le nostre capacità missilistiche”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:23

“L’Iran rafforzerà le sue capacità missilistiche in tutti i settori, soprattutto in quelli balistici e da crociera“. E’ quanto ha dichiarato oggi il nuovo ministro della Difesa iraniano, il generale Amir Hatami, presentando il suo programma davanti al Parlamento e aggiungendo che l’Iran è “fermamente determinato a garantire la sicurezza e la stabilità nella regione” e a “potenziare il sistema di deterrenza aerea e navale”. Hatami ha fatto quindi riferimento alla decapitazione da parte dell’Isis del consulente militare iraniano Mohsen Hojajji, catturato e ucciso la settimana scorsa dai terroristi al confine tra Iraq e Siria. “L’Iran – ha assicurato il ministro – darà una risposta schiacciante ai terroristi dell’Isis responsabili del martirio di Hojajji”.

Dal governo 520 milioni per il programma missilistico nazionale

Secondo quanto riportato dall’agenzia France Presse, lo scorso 13 agosto, il Parlamento iraniano ha approvato il disegno di legge per destinare 520 milioni di dollari allo sviluppo del programma missilistico nazionale che, secondo quanto dichiarato da Teheran, servirà per combattere il terrorismo. Però, secondo alcuni agenzie di stampa, si tratterebbe di una risposta alle nuove sanzioni contro il Paese approvate dagli Stati Uniti. Teheran aveva duramente criticato le sanzioni di Washington, sottolineando di voler mettere in atto misure di ritorsione contro le società statunitensi presenti nel Paese.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.