G20, Obama: Agire per la crescita e l’occupazione. Renzi: Basta austerità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:37

“In questi anni gli Usa hanno dato lavoro a più persone di tutte le economie sviluppate insieme. Ma non ci si può attendere che portino l’economia mondiale sulle loro spalle. Dunque il G20 ha la responsabilità di agire per stimolare la domanda, investire di più e creare posti di lavoro”.  Brack Obama a bacchetta i leader al tavolo del summit di Brisbane (Australia) in corso da questa mattina.

A preoccupare il presidente però sono anche i cambiamenti climatici per i quali ha già stabilito un budget di tre miliardi di dollari:“Questo ci permetterà di aiutare i paesi in via di sviluppo ad uscire dalla falsa scelta tra sviluppo ed inquinamento. Ogni paese ha la responsabilità di fare la sua parte”, ha sottolineato il presidente Usa. “Se gli Stati Uniti e la Cina hanno raggiunto un accordo, anche il mondo lo può fare”.

Il Premier Renzi è si mostrato d’accordo con l’analisi di Obama e ha spronato l’Ue a cambiare passo: “Stiamo facendo molte riforme – ha detto -lavoro, fisco, giustizia civile, Pubblica Amministrazione, riforma costituzionale, corruzione ed evasione. E la più importante di tutte, la scuola”. Ma dobbiamo cambiare strategia”.

“Fa bene il presidente del Consiglio Renzi a sostenere che bisogna uscire dall’austerità e tornare ad investire. Ma ora è arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti”, ha commentato il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.