EGITTO, IN AUTUNNO AL VOTO PER ELEGGERE IL PARLAMENTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 3:30

In autunno il popolo egiziano tornerà alle urne e si tratterà delle prime elezioni politiche dell’epoca di al-Sisi. Dopo tre anni senza un parlamento verranno eletti i nuovi deputati e le votazioni si svolgeranno in due turni differenti: il primo tra il 18 e il 19 ottobre, il secondo round è invece previsto tra il 22 e il 23 novembre.

Gli elettori all’estero, tra cui moltissimi cittadini egiziani residenti in Italia, voteranno invece, almeno al primo turno, con un giorno d’anticipo, tra il 17 e 18 ottobre. E’ questa la prima fase elettorale che riguarderà 14 governatorati dell’Egitto dando così un assaggio di quello che sarà la composizione del parlamento. I risultati definitivi però si avranno con la conclusione della seconda ondata di voti che si concluderà il 2 dicembre.

E’ dal 2012 che il Paese è senza parlamento, da quando è stata dissolta la Camera dei deputati dominati dai Fratelli Musulmani, partito politico bandito dal governo di al Sisi. Inizialmente le elezioni erano state fissate a marzo 2015 ma furono costrette ad uno spostamento dopo che la Corte ha dichiarato incostituzionale parte della legge elettorale.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.