DOPO 50 ANNI LE COMPAGNIE AEREE AMERICANE TORNANO A VOLARE NEI CIELI DI CUBA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:00

Per la prima volta dopo 50 anni le compagnie americane torneranno a volare nei cieli di Cuba. Dopo lo storico disgelo diplomatico l’amministrazione di Obama ha selezionato sei vettori – American Airlines, Frontier, JetBlue, Silver Airways, Southwest e South Country – per fare rotta su nove città dell’isola caraibica.

Anche se al momento non sono stati definiti tutti gli accordi con la capitale cubana, i primi biglietti dovrebbero essere messi in vendita già nelle prossime settimane. Fino ad ora, tutti i voli tra i due Paesi sono stati charter. Il processo di selezione è stato complicato dalle richieste delle compagnie aeree di avere più rotte per l’Avana dei 20 voli giornalieri disponibili.

In totale saranno disponibile 90 voli andata e ritorno al giorno e partiranno da cinque città statunitensi: Miami, Fort Lauderdale, Chicago, Minneapolis/St. Paul e Philadelphia. Gli aerei americani atterreranno in nove città cubane, tra le quali però non è considerata L’Avana, sulle cui rotte è atteso un annuncio in estate.

Meno di un mese fa un’altro evento storico – sempre in tema di trasporto passeggeri – si era verificato tra i due Paesi: l’arrivo al porto dell’Avana della prima nave da crociera, l’Adonia. si tratta della prima nave che arriva a Cuba dagli Stati Uniti da quando Fidel Castro ha preso il potere nell’isola Caraibico.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.