Distrutto dal fuoco il castello di Okinawa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:48

E'andato completamente distrutto in un incendio l'edificio principale del castello di Shuri, Patrimonio dell'umanità Unesco: un castello medievale situato nella città di Naha (nel sobborgo di Shuri), capitale e maggiore città dell'omonima isola e della Prefettura di Okinawa (in Giappone). Le fiamme sono divampate nelle prime ore del mattino di giovedì e poco hanno potuto fare le oltre 10 autobotti dei vigili del fuoco. La polizia ha comunicato che non si conoscono al momento le cause del rogo e si esclude la presenza di feriti.

La struttura

L'antico castello Shuri è una delle principali attrazioni turistiche nell'isola a sud ovest dell'arcipelago e risale al regno Ryukyu, che governò sul territorio per 450 anni, prima dell'integrazione di Okinawa da parte giapponese, nel 1879. La struttura fu la residenza dei sovrani, quindi centro di governo, e la sede religiosa del regno delle Ryūkyū. Il complesso di edifici fortificati sorge sulle colline ad est del centro urbano, a circa 120-130 m slm, da cui domina il porto. Sebbene il castello venne seriamente danneggiato durante i bombardamenti statunitensi, nel corso della Seconda guerra mondiale, il complesso fu parzialmente restaurato e aperto al pubblico all'interno di un parco nazionale nel 1992. Nel dicembre del 2000 il sito è diventato l'undicesimo Patrimonio dell'umanità in Giappone.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.