Cdu: Merz candidato alla presidenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:20

Friedich Merz, ex capogruppo dei conservatori nel Parlamento tedesco, ha annunciato la sua candidatura alla presidenza della Cdu, il giorno dopo che la cancelliera Angela Merkel ha comunicato la sua decisione di non ricandidarsi alla guida del partito e di voler lasciare la politica nel 2021

L'annuncio

“Abbiamo bisogno di un nuovo inizio e un rinnovamento con personalità alla leadership di esperienza come di più giovani – ha detto Merz -. Sono pronto ad assumermi la responsabilità e allo stesso tempo a fare di tutto per rafforzare la tenuta interna e la capacità di gestione del futuro della Cdu in Germania”. L'ex capogruppo ha anche affermato che Merkel merita “rispetto e riconoscimento per la sua opera nei 18 anni alla guida della Cdu”. Nel comunicato accenna inoltre “a una lunga riflessione e innumerevoli colloqui” che lo hanno portato alla decisione di candidarsi.

Rivale

Merz, 62 anni, senza incarichi attuali nel partito, è dichiaratamente rivale interno alla linea della cancelliera e rappresenta le posizioni più a destra dell'Unione cristiano-democratica. La sua candidatura si aggiunge a quelle già avanzate ieri dal segretario generale del partito, Annegret Kramp-Karrenbauer, in carica dall'inizio dell'anno e considerata fedele alla linea Merkel e dal ministro della Salute, Jens Spahn, più conservatore. I media tedeschi sottolineano anche la possibilità di una candidatura del governatore della Renania Settentrionale-Vestfalia, Armin Laschet, che ieri ha lasciato aperta la possibilità. La nuova presidenza sarà eletta nel congresso del partito federale Cdu, che si terrà il 7 e 8 dicembre ad Amburgo, città natale di Merkel. La quale, da parte sua, ha dichiarato che il suo “piano di ritiro” non le farà perdere influenza a livello internazionale. 

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.