Catalogna: in arrivo la querela per Artur Mas

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:09

“Il Procuratore generale di Stato considera che debba formularsi una querela al Tribunale Superiore di Giustizia della Catalogna e così lo ha ordinato”. Così, in una nota emessa dai suoi uffici, si apprende la decisione finale del procuratore Eduardo Torres – Dulce sul caso del 9-N. Non sono stati specificati su quali reati si baserebbe l’accusa contro il presidente della Generalitat della Catalogna Artur Mas.

Torres ha ordinato alla Procura Generale della Catalogna di presentare la querela per il processo partecipativo del 9-N, ma il procuratore superiore catalano sembra non voler collaborare. La decisione di non procedere contro Mas era stata comunicata a Torres-Dulce attraverso una lettera inviata alla Procura Generale insieme con una comunicazione del procuratore superiore della Catalogna Josè Maria Romero de Tejada, nel quale dichiara di sostenere la posizione dei suoi subordinati.

L’atto si conclude con l’unanimità dei procuratori del Tribunale di Catalogna che “esprimono serie obiezioni che ostacolano la fattibilità di una possibile azione penale nei confronti del presidente della Generalitat e degli altri membri del suo Governo per un reato di disobbedienza”. Torres-Dulce ha convocato per oggi una giunta di procuratori della Sala – in cui sarà rappresentata sia la procura generale che quella catalana – per cercare di sedare il conflitto e le opinioni divergenti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.