Bomba fuori dall'ambasciata Usa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:52

Momenti di paura davanti all'ambasciata americana a Pechino, dove è esplosa una bomba lanciata da un uomo. Nessuno risulta ferito, secondo il dipartimento di Stato Usa, a parte lo stesso presunto attentatore.

L'esplosione

La deflagrazione è avvenuta a sud-est del complesso diplomatico, considerato il più sicuro al mondo, verso le 13 ora locale (le 7 in Italia).  “Secondo l'ufficiale di sicurezza regionale dell'ambasciata, c'era un individuo che ha fatto esplodere una bomba. A parte l'attentatore, nessun'altra persona è stata ferita e non ci sono stati danni alla proprietà dell'ambasciata. La polizia locale ha risposto “, ha spiegato un portavoce dell'ambasciata Usa al Guardian. L'assalitore, hanno riferito gli agenti cinesi, è un uomo di 26 anni che fa di cognome Jiang e proviene dalla città mongola di Tongliao. L'ordigno utilizzato era stato fabbricato in casa. Ulteriori dettagli non sono stati forniti. I media hanno parlato di “esplosione simile a quella di un petardo” e precisato che l'attentatore si è ferito a una mano. 

Il racconto dei testimoni

Video e foto pubblicate mostrano il fumo nero salire dalla strada vicina all'ambasciata e decine di persone assiepate mentre la polizia provvedeva a circondare l'area, sede di numerose rappresentanze diplomatiche. Un testimone ha riferito che stava pulendo la zona circostante l'ambasciata giapponese, a circa 1 chilometro di distanza, al momento dell'attacco. “Ho sentito il rumore di una forte esplosione e poi le urla delle donne” ha raccontato. La notizia dell'esplosione si è diffusa rapidamente sui social media cinesi, raccogliendo quasi un milione di visualizzazioni. Successivamente il governo ha provveduto a far bloccare le parole chiave necessarie per cercare news reative all'attentato.

Precedente

A poche ore dall'attacco la polizia ha costretto i giornalisti ad allontanarsi dalla zona. Il traffico è tornato regolare e l'ambasciata è tornata a lavorare. Prima dell'attacco, ha riferito il Global Times, le forze dell'ordine hanno trascinato via una donna che aveva tentato di darsi fuoco, sempre fuori dall'ambasciata Usa. 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.