Barnier presenta la prima bozza per l'accordo sulla Brexit

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:39

Il capo negoziatore per l'Ue, Michel Barnier, ha presentato a Bruxelles la prima bozza per l'accordo sulla Brexit. Si tratta del “progetto di testo sull'accordo di recesso adottato dal collegio dei commissari Ue, e che dovrà essere approvato dai 27 Stati e dal Parlamento europeo, prima di essere messo sul tavolo negoziale col Regno Unito – ha dichiarato Barnier -. E' un momento cruciale del negoziato che vogliamo concludere positivamente”. 

Necessario accelerare il passo

Inoltre, il negoziatore dell'Unione europea ha sottolineato che se si vuole “che questi negoziati siano un successo dobbiamo accelerare. Il 30 marzo 2019, tra 13 mesi, il Regno Unito non sarà più un Paese dell'Unione e dobbiamo organizzare questa uccisa in modo ordinato. I tempi sono stretti tra oggi e l'autunno prossimo, quando dovremmo chiudere questo accordo per avere poi i tempi per le ratifiche necessarie”. 

Ue suggerisce “area comune” in Irlanda

Inoltre, Bruxelles ha suggerito la creazione di “un'area comune” per risolvere il problema delle frontiere irlandesi. In un protocollo separato, rispetto alla bozza dell'accordo di recesso, la Commissione europea ha presentato una delle tre opzioni possibili per risolvere la questione delle frontiere irlandesi, il cosiddetto “backstop”. L'opzione prevede che il Regno Unito mantenga pieno allineamento con le regole comunitarie del Mercato interno e dell'Unione doganale e sostenga la cooperazione tra Nord e Sud e l'economia dell'intera isola.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.