Bambina di 7 anni kamikaze fa strage in Nigeria: 5 morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:53

Una bambina di circa sette anni si è fatta saltare in aria in un mercato della cittadina di Potiskum, nel nordest della Nigeria,uccidendo cinque persone. Secondo testimoni, circa 19 persone sono state ferite dall’attentato kamikaze e sarebbero ora ricoverati. Le informazioni sull’età della bambina sono state confermate da altri testimoni. Nello Stato di Yobe in cui è avvenuto l’attentato, sono attivi i miliziani del gruppo Boko Haram, che colpiscono spesso attraverso agguati suicidi.

Intanto si fanno sempre più cruenti gli scontri tra le milizie di Boko Haram e la coalizione internazionale – composta da febbraio da truppe di Nigeria, Niger, Camerun e Ciad – che fronteggia i «talebani d’Africa». Che hanno effettuato un raid in un villaggio in Niger lasciando sul terreno 21 morti. Nell’attacco sono rimasti uccisi sette soldati nigerini e 14 jihadisti di Boko Haram. Il villaggio si trova nel Niger sudorientale e si trova sulle sponde del lago Ciad.

I jihadisti di Boko Haram hanno ucciso almeno 34 persone nei giorni scorsi in attacchi a villaggi vicino a Chibok e Konduga nel nordest della Nigeria: lo ha reso noto Aisami Bashir, un membro delle locali milizie per la protezione dei civili. Mercoledì è stato attaccato il villaggio di Tamsu-Shehuri, con un bilancio di almeno 12 residenti uccisi. Il giorno seguente è stato attaccato il villaggio di Ladi-Shehuri, dove è stato ucciso un uomo, e alcuni villaggi vicino a Chibok, con 21 persone uccise.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.