BAGHDAD: ATTACCO NEL MERCATO SCIITA DI SADR CITY, 64 MORTI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:39

Almeno 64 persone sono morte e altre 87 sono rimaste ferite nell’esplosione di un’autobomba in un mercato di Sadr City, quartiere sciita di Baghdad, situato nella zona orientale della capitale irachena.

Secondo al-Arabiya, per l’attentato è stato usato un suv imbottito di esplosivo e azionato nel mercato vicino a un salone di bellezza. L’esplosione ha distrutto molte bancarelle del mercato e auto civili, causando danni a diversi negozi ed edifici vicini.

Il sedicente Stato islamico (Isis) ha rivendicato l’attentato. Lo riporta la Dpa, che riferisce di un comunicato di rivendicazione circolato sui social media. Nel testo il Daesh afferma di aver utilizzato un’autobomba per colpire una riunione di miliziani sciiti a Sadr City. L’emittente al-Arabiya spiega che l’agenzia di propaganda dell’Is, Amaq, riferisce che a entrare in azione è stato un kamikaze, il cui obiettivo dichiarato era appunto quello di colpire miliziani sciiti.

Negli ultimi mesi i militari iracheni hanno strappato numerose regioni agli jihadisti ma questo non ne ha limitato la potenza di fuoco. Baghdad è spesso stata colpita da attentati come quello di Sadr City.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.