Allarme terrorismo, in un video dell’Isis nuove minacce alla Spagna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:32

Il sedicente Stato Islamico ha diffuso un nuovo video in cui appaiono due jihadisti che, parlando in spagnolo, non solo esaltano i terroristi che lo scorso giovedì hanno seminato panico e morte sulla Rambla di Barcellona, ma esortano altri “cani sciolti” a compiere ulteriori attentati in Spagna.

“Al Andalus tornerà ad essere terra di califfato”

Nelle immagini si vedono i volti di alcuni miliziani dell’Isis con sullo sfondo i poliziotti di Barcellona ed il premier spagnolo, Mariano Rajoy. Il video è stato diffuso dalla provincia del Califfato di Al-Khayr, ossia Deir Ezzor in Siria. I jihadisti hanno affermato che “con il permesso di Allah, Al Andalus tornerà ad essere quello che fu, terra di califfato“. Nel video, inoltre, il gruppo terrorista minaccia “i cristiani spagnoli”, avvertendo che “il sangue dei musulmani versato dall’Inquisizione spagnola” verrà vendicato. Nel video due terroristi identificati come “Al Qurtubi” e “Qbusalman Al Andalus”, come ha riportato La Vanguardia, lanciano diverse minacce contro la Spagna affermando fra l’altro: “non vi lasceremo in pace, mai!”. Il breve filmato mostra anche immagini della strage della Rambla e della successiva manifestazione su Plaza Catalunya alla quale hanno partecipato re Felipe VI, il premier Mariano Rajoy e il presidente catalano Carles Puigdemont. Il video si conclude sull’immagine di Younes Abouyaaqoub, il killer della Rambla in fuga ucciso lunedì dalla polizia catalana.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.