Al via gruppo di alto livello contro le fake news

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:44
pandemia

L'Europa dei 28 ha dichiarato guerra alle Fake news. La Commissione Ue ha infatti nominato un Gruppo di alto livello di 39 esperti per la lotta alle notizie false e alla disinformazione online. Lo si legge in una nota della Commissione europea.

Gli italiani

Il team sarà presentato nell'aprile 2018; del quartetto italiano fanno parte la dirigente di Mediaset Gina Nieri, il docente di diritto costituzionale dell'università Bocconi Oreste Pollicino nonché i giornalisti Federico Fubini e Gianni Riotta. 

Mariya Gabriel

“Attraverso un sforzo collettivo – spiega il commissario Ue al digitale Mariya Gabriel – credo davvero che saremo capaci di identificare azioni efficaci per lottare contro l'epidemia di informazioni false e la disinformazione online, nel rispetto dei principi fondamentali”.

L’intenzione, al momento, non è quella di intervenire per via legislativa ma lungo la falsariga dell’autoregolamentazione e del codice di condotta adottato dalle grandi piattaforme social come Facebook o Google sui post razzisti. “È prematuro parlare di legislazione, il mio obiettivo è di avviare una consultazione pubblica per dire in modo molto chiaro che le piattaforme hanno un `duty of care´, un `dovere di diligenza” aveva spiegato la commissaria in un incontro con la stampa alla vigilia della sua partecipazione alla passata Mostra del cinema di Venezia. “Per me – aveva aggiunto – è molto importante identificare le pratiche migliori e un meccanismo di coordinamento, per capire cosa possiamo fare in quanto Unione europea, qual è il nostro valore aggiunto nella lotta contro le fake news”

Gozi

“Auguro buon lavoro ai 39 esperti nominati nel 'High Level Group' su fakenews e disinformazione. Valorizzare dati e fonti per dare qualità ai contenuti online”, scrive il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Sandro Gozi, commentando su Twitter la creazione, da parte della Commissione Ue, del team anti fake news.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.