Rinnovata la Torre Eiffel, ora si può “passeggiare nel vuoto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:29

[cml_media_alt id='9798']eiffel2[/cml_media_alt]Dopo due anni di lavoro e una spesa da trenta milioni di euro, i turisti della capitale più romantica d’Europa potranno camminare “nel vuoto” a 57 metri d’altezza. La celeberrima Torre Eiffel, grazie al lavoro dello studio d’architettura Moatti-Rivères Architectes, ha subito un drastico rinnovamento: al primo piano è stato installato un pavimento in cristallo spesso solo 32 millimetri e rinforzato da due strati di pellicole resistenti e griglie di protezione completamente il vetro. Anche lungo il bordo della struttura è stata installata una striscia ondulata e i visitatori, letteralmente sospesi sulla capitale, potranno vivere un’esperienza da brivido.
Le due costruzioni di questo piano risalivano al 1981 ed erano vistosamente invecchiate. Così, l’amministrazione parigina – che controlla il 60% della torre -, le ha demolite e ricostruite seguendo una linea di design più moderna, che rispetta l’inclinazione della torre e gioca con la trasparenza delle facciate di vetro.

Ma la ristrutturazione non ha investito solo i pavimenti: il Salon Gustave Eiffel, situato sul pilastro est, è diventato una sala conferenze, mentre quello ad ovest ospita una boutique, un bar e una sala cinema dove sarà proiettato su sette schermi il documentario sulla storia della grande torre.
L’itinerario interno, poi, è diventato un vero e proprio museo a cielo aperto: sono disponibili teche, foto e schermi touch-screen che permettono ai turisti di conoscere tutti i dettagli su vita e opere di Gustave Eiffel, l’ingegnere francese che realizzò, per l’esposizione del 1889, quello che è poi diventato il simbolo della Francia.

La nuova Tour Eiffel, poi, sembra aver seguito l’ondata di rinnovamento ecologico che sta investendo tutto il mondo: sono stati installati quattro pannelli solari di 10 metri quadrati, che permetteranno di coprire la metà del fabbisogno di acqua calda dei padiglioni Eiffel e Ferré. C’è inoltre una cisterna finalizzata a recuperare l’acqua piovana in modo da alimentare la toilette e presto, per concludere questa ristrutturazione così innovativa, verranno installate due pale eoliche che contribuiranno all’alimentazione elettrica.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.