Mi ritorni in mente. Mogol rilancia Battisti in versione rock

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:00

Domani, martedì 18 novembre, uscirà “Le canzoni di Mogol Battisti in versione Rock New Era”. Cantore delle emozioni e icona dell’ermetismo musicale, capace di unire generazioni, popolarissimo e allo stesso tempo incompreso, sarà possibile ascoltarlo nel nuovo album che contiene le rivisitazioni in chiave rock di 12 grandi successi, completamente riarrangiati da grandi artisti del panorama musicale italiano e internazionale a dai docenti del Cet, la scuola di musica fondata da Mogol nel 1992. Le canzoni prescelte sono state: “Anche per te”, “La canzone del sole”, “Fiori rosa, fiori di pesco”, “29 settembre”, “Emozioni”, “Io vivrò”, “Mi ritorni in mente”, “Con il nastro rosa”, “Sì, viaggiare”, “Insieme a te sto bene”, “La collina dei ciliegi” e “Pensieri e parole”.

“Lucio avrebbe certamente qualcosa da ridire di questo lavoro, ma alla fine sarebbe d’accordo sull’idea di sperimentazione, di futuro” spiega Mogol. Si perché Battisti non ha mai smesso di sperimentare, soprattutto negli ultimi anni, con album come “Don Giovanni” o l’ultimo “Hegel” del 1994, in cui sembra anticipare i tempi moderi della musica. “Lucio è sempre stato avanti – prosegue Mogol- e l’idea è nata pensando a come le canzoni di Battisti siano ancora valide e abbiano resistito al tempo”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.