Il Festival di Roma salvato dal ministero dei Beni Culturali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:37

Sarà di un milione di euro il contributo col quale il Ministero dei beni Culturali entrerà nella Fondazione Cinema per Roma attraverso l’Istituto Luce. A renderlo noto è stato il sindaco di Roma Ignazio Marino dopo un incontro col ministro Franceschini e col presidente della Regione Lazio Zingaretti.

“Stiamo pensando ad una data fissa e riconoscibile come ad esempio l’apertura della Scala a Milano” ha riferito il sindaco di Roma che sarebbe orientato per la seconda settimana di ottobre. Il ministro dei Beni Culturali Franceschini ha commentato: “La Festa di Roma perderà la parte concorsuale per trasformarsi, da festival in festa” mentre Zingaretti ha fatto sapere che “non esiste nessuna concorrenza o improbabile competizione con la Mostra di Venezia”.

Sempre Franceschini ha ribadito che è necessario un “rilancio di una manifestazione cinematografica nella Capitale che punti, da un lato, a sviluppare il mercato e, dall’altro, ad essere una vera festa del cinema” senza nessuna competizione con Venezia che “mantiene il suo ruolo di concorso di eccellenza mondiale”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.