Grandi arrivi e temi sociali al Lido

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:31

Il secondo giorno della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia ha segnato una data importante sia dal punto di vista degli arrivi, sia dal punto di vista degli argomenti  trattati. Il cinema, da sempre specchio del sociale e dei sogni inconsci di intere popolazioni, torna sui temi della giustizia, della condizione femminile, della famiglia e della libertà esplorando a 360 gradi le dinamiche che regolano i rapporti umani. Fra i tanti nomi sono da ricordare il grande Pedro Almodovar, che ha ricevuto il Leone d’Oro alla carriera, Brad Pitt, che ha mandato in deliquio le ragazze e non solo, Adam Driver e Scarlett Johansson, Mario Martone. Avremo modo di riparlare di tutti loro nel corso della Mostra.

Marriage story

Figlio di due critici, il regista statunitense Noah Baumbach, ha presentato Marriage storyStoria di un matrimonio, un piccolo capolavoro interpretato da Adam Driver e Scarlett Johansson. Anatomia di una separazione in chiave drammatiico-sentimentale che attraverso i dialoghi, l’ironia, la capacità narrativa e la cura dei dettagli, evidenzia tutte le insidie presenti nel matrimonio anche laddove é ancora presente l’amore. Il film, dove non manca quel pizzico di ironia che ci permette di digerire la fine di una relazione, ha persino un paio di momenti musical e si ispira all'esperienza personale del regista che nel 2013 ha divorziato dall'attrice Jennifer Jason Leigh. Tutto ha inizio con la descrizione di lui e lei da parte dell'altro mostrandoceli in tutte le loro sfaccettature. Qualche momento dopo scopriamo che questi sono gli appunti che il mediatore che segue la separazione ha chiesto loro di buttare giù per permettere a tutti i protagonisti di questa esperienza di ricordare meglio tutti i momenti vissuti insieme.

La protagonista

Scarlett, é giunta alla Mostra direttamente dal set del film Marvel, Black Widow che la regista Cate Shortland sta girando a Londra, lì interpreta la parte di una spia russa di nome Natasha Romanoff, e si cimenta in combattimenti con tanto di tuta di lattice. Nel film in gara nella sezione principale ha invece i capelli corti, del suo colore naturale, é senza trucco, e, come la critica ha rilevato, ripercorre i momenti di un Kramer contro Kramer ambientato ai giorni nostri. Il personaggio della protagonista che Scarlett interpreta, come sosteneva ieri Catherine Deneuve, anche in questo caso ha molto in comune con l’attrice e come lei é una attrice di Los Angeles, diventata celebre grazie ad una commedia interpretata negli anni 90, che lotta per sentirsi legittimata. Ha lasciato il cinema per dedicarsi al teatro off Broadway a New York quando si é innamorata di  Charlie, regista teatrale. La coppia ha avuto due figli di cui entrambi sono innamorati. Scarlett che si é separata dal secondo marito, il giornalista francese Romain Dauriac, in conferenza stampa parlando della protagonista della storia ha detto: “Per quello che riguarda la famiglia da cui viene e le sue dinamiche non assomiglia molto a quella dove sono cresciuta, anche se mia mamma è stata la mia manager da quando ero bambina”.  Scarlett ha  concluso aggiungendo: “Quando ho incontrato Noah, non sapevo di che cosa parlava il film e lui non sapeva che stessi divorziando ma anche se era passato tempo dall'ultima volta che ci eravamo visti, ritrovarsi è stato del tutto normale. Ci siamo incontrati, mi sono versata un bicchiere di vino e ho cominciato a lamentarmi della situazione che stavo vivendo, abbiamo cominciato a chiacchierare e lui mi ha detto: questo film lo vorrai fare tantissimo o per niente. È stata un'esperienza forte ed è arrivata al momento giusto“.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.