FIRENZE: SI RINNOVA L’APPUNTAMENTO DELLA BIENNALE DELL’ANTIQUARIATO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 4:30

Ritorna il 26 settembre l’appuntamento di Firenze con la Biennale Internazionale dell’Antiquariato. Ad inaugurare questa 29° edizione saranno le opere gusto kitsch di Jeff Koons, esposte lungo tutta la città. Arriveranno invece a Palazzo Corsini sull’Arno gli 88 mercanti d’arte, italiani e stranieri, che metteranno in vendita capolavori antichi e moderni di elevato pregio artistico.

“Ancora più qualità e più internazionalità quest’anno – afferma Fabrizio Moretti, il nuovo segretario generale della Biaf –  per confermarsi la vetrina più qualificata, ampia e affascinante della grande tradizione artistica italiana. Il mio compito è quello di portare avanti il lavoro di Giovanni Pratesi, che tengo a ringraziare enormemente e che rimane nostro modello per la professionalità e la passione riversata nella Biennale”

Ognuna delle opere in vendita a Firenze è stata valutata dal Comando del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri, per garantirne l’autenticità e la provenienza. In oltre, le opere sono state accuratamente selezionate da un comitato di trentasei esperti d’arte internazionale e 10 garanti, per assicurare la qualità dei pezzi in esposizione.

Tra i mercanti d’arte presenti quest’anno spiccano la Mullany di Londra, la galleria De Jonckheere di Parigi, l’antiquario italiano Cesare Lampronti, la Bacarelli Antichità di Firenze ed un gruppo di 11 antiquari provenienti da Monaco di Baviera presenti grazie ad un gemellaggio della Biaf con la fiera tedesca “Highlights”, che esporranno in due stand una corposa selezione di antichità italiane.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.