EVIDENCE – UN DOCUMENTARIO SULL’ARTISTA E DISSIDENTE CINESE AI WEIWEI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:13

In mostra il documentario sulla mostra Evidence (prove) dell’artista e attivista umano cinese Ai Weiwei. Girata da Grit Lederer, la pellicola di 52 minuti documenta il viaggio in Cina di Gereon Sievernich, direttore della galleria Martin-Gropius Bau di Berlino, ospite della grande mostra tenutasi lo scorso anno che ha esposto, in 18 sale e più di tremila metri quadri, I lavori dell’artista. Un esibizione politica quella che Weiwei ha creato per Berlino, che comprende anche una riproduzione a grandezza naturale della cella dove ha trascorso i suoi 81 giorni di arresto. La trasformazione istantanea degli attuali affari politici del suo paese in installazioni artistiche è la caratteristica di molti dei suoi lavori.

Artista di successo, con opere d’arte esposte nelle più importanti gallerie in tutto il mondo, Weiwei venne arrestato nel 2011, ufficialmente senza imputazioni specifiche, per le sue attività di denuncia e le posizioni apertamente critiche nei confronti del governo Cinese, a cui seguì un lungo periodo di arresti domiciliari. Il caso fece il giro del mondo ancor più della sua arte, testimoniando la mancanza di democrazia, la corruzione e il poco rispetto per i diritti umani in Cina, per cui l’artista si batte.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.