E’ morta l’attrice Virna Lisi, la “signora del cinema italiano”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:05

Virna Pieralisi, in arte Virna Lisi si è spenta all’età di 78anni. L’attrice è stata uno dei volti più noti del cinema italiano e in carriera aveva vinto un premio per la migliore interpretazione femminile a Cannes, quattro David di Donatello e aveva ricevuto sei Nastri d’argento. Inoltre era stata nominata Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Virna Lisi, la star del cinema italiano degli anni ’60, si era avvicinata al mondo del cinema già all’età di 14 anni nelle pellicole cosiddette “strappalacrime”. Nella metà degli anni ’50 ebbe i primi ruoli in film noti come “Lo scapolo” di Antonio Pietrangeli con Alberto Sordi. Ma la sua popolarità cresce in maniera esponenziale grazie alla sceneggiato televisivo della Rai denominato “Ottocento” con Sergio Fantoni e Lea Padovani.

Nel 1957 recitò la parte di Elizabeth Bennet nello sceneggiato televisivo della Rai “Orgoglio e pregiudizio”, sull’omonimo romanzo di Jane Austen, diretto da Daniele D’Anza ed interpretato accanto a Franco Volpi ed Enrico Maria Salerno, mentre nel 1958 al cinema compare accanto a Totò e Peppino De Filippo nella commedia “Totò, Peppino e le fanatiche”.La sua vita privata aveva visto il matrimonio il 25 aprile del 1960 con l’allora presidente della Roma l’architetto Franco Pesci. Tra i due c’ era un forte legame e nel 1962 nacque il loro figlio Corrado.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.