Da oggi in mostra a Firenze la ninfa perduta di Bartolini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:01

“L’Arnina di Lorenzo Bartolini. Il marmo ritrovato per Giovanni degli Alessandri” sarà in esposizione da domani 18 novembre e resterà visibile fino all’8 febbraio 2015. L’evento curato da Lia Brunori, vicedirettrice della Galleria dell’Accademia, vuole proporre al pubblico un’occasione per approfondire i nuovi studi sull’opera neoclassica dell’artista pratese e il ritrovamento di una statua in marmo raffigurante la Ninfa Arnina, testimoniata dai documenti ma di cui si erano perse le trace. L’opera inedita è esposta per la prima volta, rivela una gentilezza e una semplicità che sono i tratti tipici dello scultore oltre alla capacità di comunicare a tutte le classi sociali.

Affianco alla scultura, nella Gipsoteca della Galleria dell’Accademia è stato posto il calco in gesso, frutto di uno scambio con il Museo Civico di Prato. Un omaggio ad un artista locale, Lorenzo Bartolini, che viene considerato uno dei più grandi artisti del tempo insieme a Canova. Lo studioso inglese John Kenworthy, che ha permesso il ritrovamento grazie alle sue ricerche, presentò questa scoperta al convegno su Lorenzo Bartolini già nel 2013.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.