Asta record per Andy Wharol, 195 milioni di dollari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00

La sera del 12 novembre nella sala del Rockfeller Plaza, si è registrata la vendita all’asta più alta della storia dell’arte contemporanea. A fare il colpo sono le opere firmate Andy Warhol, pittore, scultore, regista, produttore cinematografico, direttore della fotografia e attore, una delle figure più influenti del XX secolo.  L’incasso totale è stato di 852,9 milioni di dollari. Una cifra che ha super il record di 745 milioni dello scorso maggio.

I due capolavori del maestro della pop art hanno fruttato 151,5 milioni di dollari. Si tratta di seriegrafie che ritraggono Elvis e Marlon Brando. Il re del Rock è raffigurato in un raro triplo ritratto realizzato nel 1963 aggiudicato alla “modica” cifra di 81.925.000 dollari, mentre Marlon Brando in una speciale edizione a 4 realizzata nel 1966, ha raggiunto quasi i 70 milioni. La casa d’asta aveva stimato quest’ultima opera 60 milioni. Il primato assoluto di vendita all’incanto di un’opera di Wharol è ancora detenuto “Silver Car Crash” che nel 2013 raggiunse i 105,4 milioni di dollari.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.