Al Met di New York moda e arte religiosa a confronto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:10

Il Metropolitan Museum of Art di New York (Met) ha annunciato la mostra dell’anno: sarà “Heavenly Bodies: Fashion and the Catholic Imagination”. Organizzata dal Andrew Bolton in collaborazione con i responsabili delle sezioni medievali e bizantina del Met, sarà allestita dal 10/5 all'8/10 2018 nel quartier generale del museo sulla famosa Fifth Avenue. 

Tesori vaticani

Bolton, cattolico, è riuscito ad ottenere dal Vaticano un gruppo di paramenti e accessori papali della Cappella Sistina mai visti fuori dallo Stato Pontificio, nemmeno dutrante una mostra del 1983 (intitoltata The Vatican Collections: The Papacy and the Art) di cui questa è la diretta discendente. 

La moda in dialogo con l'arte

I tesori vaticani verranno affiancati alle forme del tessile contemporaneo, dai tessuti di Donatella Versace (tra gli sponsor della mostra), alla modernità di Coco Chanel (che imparò a cucire dalle suore) fino ai barocchismi di John Galliano. Obiettivo, creare un dialogo tra moda e capolavori dell'arte religiosa. Spazio dunque al Dolce & Gabbana di Monreale, a un Jean Paul Gaultier col calice della Messa ricamato sul seno, a un – perchè no? – “saio francescano da sera” di Madame Gres, fino a un Gianni Versace del 1997-98 ispirato da una croce processionale bizantina.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.