Ai Grammy trionfano Smith con “Stay with me” e l’album di Beck

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:08

La 57ª edizione dei Grammy Awards – gli “oscar” della musica – si è conclusa domenica notte dallo Staples Center di Los Angeles, California, con un nuovo vincitore. Si tratta di Sam Smith, il 22enne cantante britannico che con il singolo “Stay with me” è risultato l’artista più premiato dell’edizione. Smith ha ricevuto 4 “grammofonini”: per la migliore registrazione, il miglior album pop vocale, la migliore canzone dell’anno e come migliore nuovo artista.

Il premio più prestigioso – miglior album dell’anno – l’ha vinto a sorpresa il rocker statunitense Beck, con il disco Morning Phase, che ha collezionato anche premi come miglior artista esordiente, record of the year, canzone dell’anno e best pop vocal nonché migliore album rock. Spiazzati i bookmakers che davano per favorita la solita Beyoncé che comunque anche quest’anno si è portata a casa tre Grammy – migliore performance R&B, migliore canzone R&B con la canzone “Drunk in Love” e Best Surround Sound Album- raggiungendo quota 20 in carriera. Oltre a Beyoncé, tre Grammy anche per Pharrell Williams e Rosanne Cash. Katy Perry e Sia sono invece tornate a casa a mani vuote, nonostante i brani di successo prodotti quest’anno.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.