Addio a Carrie Fisher, la principessa Leila di Star Wars

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:46

Fan di Star Wars in lutto: è morta a 60 anni Carrier Fisher, l’indimenticabile principessa Leila (Leia nella versione originale) del mondo nato dal genio di George Lucas.

Ad annunciare il decesso è stato un portavoce della famiglia, citato dal magazine People. “E’ con una tristezza profonda che Billie Lourd (la figlia dell’attrice ndr) conferma che la sua amata madre Carrie Fisher è deceduta alle 8:55 di questa mattina. E’ stata amata dal mondo e lei ci mancherà profondamente. Tutta la nostra famiglia vi ringrazia per i vostri pensieri e le vostre preghiere“.

Fisher solo tre giorni fa aveva avuto un infarto durante l’atterraggio a Los Angeles dell’aereo sul quale viaggiava. Era stata subito soccorsa dal personale di bordo che le aveva praticato un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca per salvarle la vita. Allo scalo era stata poi prelevata da un’autoambulanza e trasportata in ospedale. Il giorno dopo la madre, Debbie Reynolds, aveva fatto sapere che la figlia stava meglio. Probabile che a causare le morte siano state dunque inattese complicazioni cardiache.

Carrie lascia una vuoto incolmabile in tutti gli appassionati della saga di Guerre Stellari e nel mondo del cinema in generale. Leila è un personaggio iconico: la giovane principessa ribelle figlia di Anakin Skywalker (alias Darth Vader) e sorella gemella di Luke. La sua storia d’amore con la canaglia Han Solo (interpretato da Harrison Ford) ha emozionato e divertito il pubblico di due generazioni. E la sua apparizione tra i personaggi de “Il Risveglio della Forza” (ultimo capitolo della saga, uscito nel 2015) aveva entusiasmato i fan.

La morte di Fisher arriva, tra l’altro, in un momento in cui il prodotto Star Wars è tornato prepotentemente in auge. Non solo i tre nuovi episodi, ma altrettanti spinoff terranno compagnia al pubblico da qui al 2020. Ironia della sorte, nel primo di questi ultimi (“Rogue One“, uscito lo scorso 15 dicembre), riappare una giovanissima Leila, interamente ricostruita grazie alla tecnologia digitale. Il tributo a un personaggio destinato a restare, insieme a chi lo ha magistralmente interpretato, tra le stelle immortali di Hollywood.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.