A Napoli una mostra su Carlo III di Borbone, il “sovrano illuminato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:39

Carlo III e le antichità: Napoli Madrid Città del Mexico” è il nome della mostra che dal 14 Dicembre 2016 al 16 Aprile 2017 presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli intende omaggiare il sovrano illuminato, quel Carlo di Borbone artefice dei primi scavi settecenteschi a Ercolano e Pompei, nel trecentenario della nascita. Il Museo Archeologico collega la mostra partenopea ad esposizioni ‘gemelle’ a Madrid e Città del Messico dove sono custoditi gessi e disegni di quelle meraviglie che il Re volle disseminare per trasmettere al mondo la classicità senza privare la città degli originali.

“La mostra – si legge nel comunicato stampa – è incentrata sulla figura di Carlo di Borbone come divulgatore delle scoperte della nascente archeologia soprattutto attraverso i volumi prodotti dalla Stamperia Reale da lui stesso fondata. Il restauro di 200 delle oltre 5000 matrici custodite dal Museo, completato nel 2015 dall’Istituto Centrale per la Graficaè occasione per approfondire anche gli aspetti tecnici delle attività di incisione e di stampa, che saranno illustrati anche attraverso prestiti della Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli, detentrice di tirature originali”.

L’iniziativa è realizzata d’intesa con la Real Academia de Bellas Artes di San Fernando di Madrid e l’Academia de San Carlos di Città del Mexico. La curatela partenopea è di Valeria Sampaolo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.