A Milano una mostra dedicata al regista israeliano Amos Gitai

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:03

Una grande installazione, pensata espressamente per lo spazio della Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale a Milano: il regista israeliano Amos Gitai ha presentato la mostra “Strade/Ways”, evento multiforme che unisce il cinema, la fotografia, l’architettura e, in una parola, crea arte contemporanea.

Per arrivare al risultato che ora si può ammirare fino al 1 febbraio 2015, Gitai ha lavorato anni, valorizzando anche le ferite di guerra che restano impresse nella Sala delle Cariatidi. Tre le sezioni della mostra, una dedicata alla figura del padre del regista, una al film “Free Zone” e al rapporto con il fotografo italiano Gabriele Basilico e una, la più ampia e spettacolare, “Carpet”, dove alcuni tappeti della collezione Tabibnia fanno da sfondo al nuovo progetto cinematografico di Gitai. Al centro questi manufatti che nascono dalla collaborazione tra musulmani, ebrei e cristiani.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.