A Firenze il terzo Forum mondiale dell’Unesco sulla Cultura

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45

Si terrà a Firenze il prossimo forum mondiale sulla cultura organizzato dall’Unesco insieme alla Regione Toscana. Lo hanno annunciato oggi a Parigi il sindaco del capoluogo toscano, Dario Nardella, insieme a Irina Bokova, direttrice generale dell’Unesco. “Firenze è orgogliosa e felice di accogliere la terza edizione del Forum mondiale dell’Unesco; da sempre la nostra città ha visto nella cultura uno dei suoi principali motori di sviluppo: la grande arte, la produzione artigianale, l’innovazione produttiva sono parte integrante della fiorentinità, non solo nel periodo rinascimentale ma anche nei nostri giorni” queste le dichiarazioni di Nardella.

La manifestazione partirà il 2 ottobre e si concluderà il 4 dello stesso mese. Il suo scopo sarà quello di favorire lo scambio di di conoscenze ed esperienze tra l’italia e gli altri paesi del mondo, servirà per aumentare il dinamismo del settore culturale che dovrebbe essere preso in considerazione, non solo per il suo apporto al Pil di un paese, ma soprattutto per la sua capacità di influenzare le trasformazioni della società. La valorizzazione del patrimonio culturale, la crescita delle industrie creative, lo sviluppo e l’innovazione nella cultura saranno alcune delle tematiche che verranno affrontate durante il Forum, ma sarà anche un’occasione per riflettere sul legame tra cultura e sviluppo economico e sociale.

“Sarà un autunno molto importante a Firenze per la presenza internazionale del Forum Unesco, ma anche – ha annunciato Nardella – degli Stati generali della lingua italiana e a novembre dell’assemblea generale dell’Icomos per approfondire il tema del patrimonio, del paesaggio e della cultura come valori umani irrinunciabili.
La sfida odierna -a proseguito il primo cittadino – di cui discuteremo al Forum, è quella di coniugare un modello di sviluppo economico sostenibile con tutela del patrimonio culturale. E noi saremo sicuramente in prima linea”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.