A Bologna dieci workshop sull’editoria creativa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:53

È certo, ormai, che il miglior modo per avvicinare il pubblico all’editoria è attraverso l’esperienza, ovvero l’incontro diretto con le edizioni in mostra, l’ascolto delle esperienze degli autori e la possibilità di realizzare un progetto proprio.
Per questo la terza edizione di Fruit Exhibition, che dal 12 al 14 dicembre si terrà a Palazzo Re Enzo di Bologna con oltre settanta espositori provenienti dal mondo dell’editoria, ha deciso di amplificare la sua offerta didattica: l’obiettivo di questa iniziativa sarà infatti completamente incentrato sulla valorizzazione del mestiere di chi l’editoria creativa la fa per lavoro, nota spesso “dolente” in questo settore.

Per questo, la mostra ha come chiave di volta di progetto i “labs”, dici workshops rivolti a tutti coloro che vogliano comprendere le mille strade che è in grado di offrite lo spazio editoriale: dalle tecniche editoriali di stampa alle nuove forme di editoria digitale, passando dagli ibridi come il multimedia. I labs, ancora una volta offriranno gli strumenti per comprendere e per esprimersi attraverso l’editoria creativa.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.