Undici feriti in un incidente sulla A4 nel giorno del controesodo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:29

Cinque veicoli coinvolti e undici persone sono rimaste ferite, tra cui dei bambini, in modo non grave a causa di un tamponamento a catena. L’incidente si è verificato la mattina di domenica 25 agosto sull’autostrada A4, tra i caselli di Sirmione e Desenzano sul Garda, nel bresciano, in direzione Milano. La Polizia stradale ha chiuso due delle tre corsie per consentire i soccorsi e il recupero dei mezzi. Il sinistro è avvenuto in una giornata particolarmente complicata per chi si è messo o si mette in viaggio, con strade ingolfate dal traffico del controesodo di ritorno dal periodo di vacanze e il secondo sciopero dei casellanti.

Traffico da bollino rosso

I 30 mila chilometri di autostrade e superstrade italiane vedranno affluire un gran numero di mezzi, per cui è stato disposto il divieto per quelli pesanti – veicoli e complessi di veicoli per trasporto cose di massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate anche se scarichi – per tutta la giornata di domenica 25 agosto, dalle 7 alle 22. Anas, l’ente nazionale per le strade, ha schierato sul territorio 1.100 automezzi e dispone di 5236 telecamere fisse, 1000 pannelli a messaggio variabile e 200 operatori impegnati nel monitoraggio dei flussi di traffico 24 ore su 24 per ridurre i disagi. Autostrade per l’Italia ha potenziato i presidi visto lo sciopero del personale ai caselli autostradali, per garantire l’assistenza e il servizio informazioni ai viaggiatori, inoltre chi passa senza pagare sarà multato.

La protesta per il contratto

Lo sciopero dei casellanti iniziato sabato 24 agosto finirà alle due di mattina di lunedì 26, lo hanno indetto Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Viabilità e Logistica. Le fasce orarie di domenica interessate dalla contestazione sono dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 2 di notte. Gli operatori autostradali protestano per il rinnovo del loro contratto di lavoro, scaduto da sei mesi. È il secondo sciopero dopo quello di domenica 4 e lunedì 5 agosto.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.