Uccide la moglie e le figlie di 12 e 18 anni, poi si suicida

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:43

Triplice dramma nella notte a Orta Nova, nel Foggiano, dove un uomo – Ciro Curcelli – ha ucciso a colpi di pistola la moglie e le due figlie di 12 e 18 anni, per poi rivolgere l'arma contro se stesso e togliersi vita. Lui e la moglie avevano un altro figlio, che non era in casa. Lavora a Ravenna ed è tornato questa mattina a Foggia, non appena informato della tragedia.

La mattanza

A quanto si apprende dalla stampa locale, la mattanza è avvenuta in pochi minuti, nella notte, in un appartamento in pieno centro. Secondo la ricostruzione l'uomo, un agente penitenziario, verso le due del mattino avrebbe sparato con la pistola d'ordinanza prima alla moglie di 54 anni, poi alle due figlie colpendole nel sonno. Poi avrebbe chiamato i carabinieri dicendo al 112: “Ho ucciso mia moglie, ho ucciso le mie figlie. Ora mi uccido. Lascio la porta aperta”. E così ha fatto: si è suicidato con la sua stessa arma. Le tre donne sono morte sul colpo, lui è deceduto poco dopo, in ospedale. Giunti sul posto, i carabinieri non hanno trovato biglietti o messaggi che spiegassero l'estremo gesto. Solo il silenzio di un dramma inspiegabile.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.