Ubisoft annuncia le dimissioni di alti dirigenti per molestie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:13

L’editore francese di videogiochi Ubisoft é al centro di una serie di accuse di aggressioni e molestie sessuali nei confronti di diversi dirigenti. Per questo motivo, l’azienda ha annunciato oggi l’uscita di vari alti funzionari. Tra questi, il numero due della società Serge Hascoët e il direttore delle risorse umane Stone Chin. Sono accusati di “comportamento predatorio“. Lo ha annunciato la stessa Ubisoft in una nota diffusa nella notte. Ma i nomi sono molti di più. E comprendono il responsabile del marketing Andrien Gbinigie e il direttore creativo di Assassin’s Creed: Valhalla, Ashraf Ismail che si è dimesso lo scorso 24 giugno. Oggi, l’annuncio dei nuovi defenestrati.

Le accuse

Il numero due della società Serge Hascoët “ha deciso di dimettersi dal suo incarico di Chief creative officer con effetto immediato – annuncia la società -. Questo ruolo sarà assunto ad interim da Yves Guillemot, CEO di Ubisoft. Le dimissioni, che riguardano anche il capo degli studi canadesi di Ubisoft, “fanno seguito ad una rigorosa indagine interna che la compagnia ha condotto in risposta alle recenti accuse di cattiva condotta e comportamento inappropriato”, aggiunge la nota. L’ editore si dice inoltre determinato ad “attuare importanti cambiamenti nella sua cultura aziendale”.

L’inchiesta

L’inchiesta era iniziata il 26 giugno dopo le accuse di violenza e molestie nei confronti di dirigenti in diversi Paesi. “Ubisoft non è stato in grado di garantire ai propri dipendenti un ambiente di lavoro sicuro e inclusivo”, ammette Guillemot -. Questo non è accettabile. Quei comportamenti tossici – aggiunge – sono in totale contrasto con i valori in cui credo e che mai ho tradito né tradirò”, ha affermato il dirigente.

Ubisoft

I fratelli Guillemot fondarono la casa di produzione per videogiochi Ubisoft nel 1986, che presto si è estesa a livello mondiale. Agli inizi degli anni novanta, Ubisoft intraprese un programma di sviluppo interno alla casa il quale portò all’apertura nel 1994 dello studio a Montreuil, in Francia. In quegli stessi anni Michel Ancel ideò il personaggio di Rayman, ad oggi considerato una pietra miliare nel mondo dei videogiochi. Altri titoli forti, attualmente in commercio, sono la serie di “Assassin’s Creed” e “Tom Clancy’s“, dal cui gioco è stata ricavata una serie Tv. La società, originaria di Carentoir, è presente nel mondo con venticinque studi principali in circa diciassette Nazioni, e filiali in oltre ventisei Paesi. Ha 18.000 dipendenti in tutto il mondo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com