Torino: azione punitiva organizzata su WhatsApp, 18 denuncati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:03

I carabinieri della Compagnia Oltre Dora hanno denunciato 18 ragazzi, tra i 15 e i 20 anni, per rapina, istigazione a delinquere, lesioni personali aggravate, tentato furto con strappo, percosse e ingiuria nei confronti di 8 studenti minorenni. Tutto ha avuto inizio per una semplice lite tra ragazzi nel quartiere Madonna di Campagna. Un quindicenne, promotore dell’idea, avrebbe creato un gruppo su WhattsUp per organizzare una spedizione punitiva contro i coetanei. I 18 giovani che hanno aderito all’iniziativa, si sono resi protagonisti di un’azione criminosa che li ha portati ad essere denunciati dopo che il vice preside della scuola superiore ha informato le autorità di quanto stava accadendo.

I militari hanno fermato i ragazzi in Piazza Stampalia e sono riusciti ad individuare anche alcune delle vittime. Dalla ricostruzione dei fatti l’azione punitiva si è svolta in due momenti diversi, coinvolgendo 8 minorenni che si sono ritrovati derubati e percossi, riportando una prognosi di 5 giorni. Al termine delle indagini è stata recuperata la refurtiva, tra cui zaini, cellulari, orologi, catenine d’oro, portafogli e materiale da cancelleria.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.