Terremoto sull’isola Eubea, paura ad Atene

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00

Un forte terremoto si è verificato la scorsa notte sull’isola Eubea, nella penisola greca. Secondo il sito dell’Isgs, l’istituto americano di geofisica – che per primo ha riportato la notizia – il sisma ha raggiunto magnitudo 5,4 ed è stato avvertito anche ad Atene. La capitale greca dista circa un centinaio di km dall’isola nota, un tempo, per l’allevamento di buoi, da cui il nome. In sismologia la magnitudo (dal latino “grandezza”) è una misura indiretta dell’energia meccanica sprigionata da un evento sismico all’ipocentro calcolata secondo una serie di valori chiamata scala Richter, in onore del geofisico statunitense che la mise a punto nel 1935. Si differenzia dalla scala Mercalli– ideata dal noto sismologo e vulcanologo italiano Giuseppe nel 1902 – poiché quest’ultima valuta l’intensità del sisma basandosi su valutazioni soggettive relative ai danni provocati dal terremoto.

Secondo la scala Richter, la magnitudo 5,4 equivale un terremoto che “Tutti lo sentono; provoca molte fessurazioni sulle mura; crollo parziale o totale di poche case; pericolo per la popolazione”. L’epicentro del sisma è stato localizzato a sudovest della città di Prokopion, sull’isola Eubea, collegata alla terraferma da un ponte che non ha però riportato danni. La popolazione, allarmata, si è riversata nelle strade nonostante la temperatura esterna non fosse mite. Numerose le chiamate ai vigili del fuoco e agli ospedali anche della capitale per persone che hanno accusato malori in seguito allo spavento. I danni provocati alle abitazioni – alcune delle quali sono state fatte evacuare – sono ingenti, ma le autorità riferiscono che non ci sono state vittime né crolli improvvisi. Sempre in Grecia, un’altra forte scossa di terremoto, di magnitudo 5.1, era stata registrata anche il giorno prima quindici minuti dopo la mezzanotte. L’epicentro era stato però localizzato nei pressi dell’isola di Cefalonia, nel mar Ionio, ad una profondità di 10 km. A segnalarlo è stato l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.