Terremoto magnitudo 6.3, non c'è rischio tsunami

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:49

Un violento terremoto di magnitudo 6.3 è stato registrato nel mare del Giappone. La scossa si è verificata alle 21.39 ora locale e ha colpito la prefettura meridionale di Kyushu con un epicentro in mare a circa 8 chilometri dall'isola di Tanega-Shima. Il sisma si è verificato ad una profondità di 34 chilometri. Al momento non ci sono notizie di danni a persone o cose. 

Gli scienziati preoccupati per un Big One

Secondo quanto riporta il sito online www.3bmeteo.com, a preoccupare gi scienziati nipponici sarebbe la possibilità che dalla faglia che ha generato questo terremoto possa “nascere” un big one, ossia un terremoto disastroso con caratteristiche simili, se non superiori, a quelle dell'11 marzo del 2011. In base alle più recenti indagini geofisiche, il super-sisma potrebbe essere in grado di provocare uno tsunami con onde alte fino a 30 metri e potenzialmente mortale o distruttivo per oltre un milione di persone

Il big one potrebbe, secondo gli scienziati giapponesi, verificarsi entro i prossimi 30 anni, ed è proprio per questo che il governo si sta già muovendo per poter fronteggiare una simile calamità. Il sisma, a differenza di quello del 2011, dovrebbe colpire il settore centro meridionale del Paese, in particolare le prefetture di Kochi, Osaka, Aichi e Chiba. 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.