Svezia, data alle fiamme la seconda moschea in tre giorni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:39

Nuovo attacco incendiario contro una moschea in Svezia in meno di una settimana: stavolta è stato preso di mira un tempio islamico a Eslov, nel sud del Paese scandinavo. Il fuoco divampato nella notte è stato rapidamente estinto e non ci sono stati feriti, né danni rilevanti, ha reso noto la polizia. Anche se non è stata ufficializzata la causa del rogo, gli inquirenti ritengono che sia certamente doloso. Il giorno di Natale cinque persone erano rimaste ferite nell’incendio in una moschea di Eskilstuna, vicino a Stoccolma, e anche in quel caso si era parlato di un attacco anti-islamico. Nell’accogliente Svezia è in aumento l’intolleranza verso gli immigrati, come dimostra il successo del partito xenofobo Svedesi democratici, impostosi come terza forza nelle elezioni di settembre.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.