Spara davanti a una scuola elementare: 2 feriti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:28

Unuovo un caso di uso di armi da fuoco nei pressi di un edificio scolastico statunitense. Questa volta, gli spari sono stati esplosi in un parcheggio della scuola elementare Sara J.Anderson, a Vancouver, nello stato di Washington. Lo riporta l'emittente locale Kgw8, citando l'ufficio dello sceriffo della contea. Due persone, che erano in auto, sono rimaste ferite mentre l'attentatore, fuggito dopo gli spari, è morto, sparandosi un colpo alla testa mentre le autorità erano sulle sue tracce. Dalle prime informazioni, sembrerebbe che l'uomo che ha sparato conoscesse le vittime. L'ufficio dello sceriffo della Contea di Clark ha dichiarato che c'erano due bambini in macchina con le vittime e che il sospettato sembrerebbe abbia sparato da un finestrino dell'auto. Sembra ci fosse un ordine restrittivo tra l'indagato e una delle vittime, e che l'indagato fosse stato rilasciato dalla prigione pochi giorni prima della sparatoria. Le condizioni delle vittime sono ancora sconosciute, ma sono state portate in ospedale. Waddell ha aggiunto che c'era anche un terzo figlio della famiglia all'interno della scuola quando sono iniziati gli spari. Nessuno, tra studenti e dipendenti, è fortunatamente rimasto ferito poiché – al momento della sparatoria, intorno alle 15:15 ora locale – gli studenti erano già quasi tutti usciti. Ma l'episodio riaccende le mai sopite polemiche sulla vendita di armi da fuoco e sulla sicurezza negli edifici scolastiti americani.

Il precedente

L'ultimo caso di sparatoria scolastica è avvenuto pochi giorni fa in California. Lo scorso 14 novembre, uno studente 16enne di origini asiatiche vestito di nero ha aperto il fuoco contro studenti e insegnanti all'interno della Saugus High School, un liceo situato nel quartiere di Saugus a Santa Clarita, a circa 60 Km da Los Angeles. Nella sparatoria, sono morti due studenti – una ragazza di 16 anni e un ragazzo di 14 – e due feriti, tra cui un ragazzo in condizioni critiche. Il teenager subito dopo la sparatoria è fuggito nei campi dietro la scuola. La polizia lo ha catturato dopo alcune ore di ricerche e dopo aver ordinato la chiusura di tutti gli istituti scolastici nei dintorni. Il ragazzo è stato arrestato e portato in ospedale. È in gravi condizioni, probabilmente per le ferite riportate durante la cattura. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.