Roma, corruzione e falso all’ufficio comunale del condono: 6 arresti

Scoperte irregolarità nelle pratiche di condono edilizio commesse da 4 dipendenti della Società "Risorse per Roma spa" un geometra e dipendente comunale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:28

I Carabinieri della Compagnia Roma Eur, a conclusione di una complessa e articolata attività d’indagine, hanno eseguito un’ordinanza che dispone la misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 6 indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio, corruzione di persona incaricata di pubblico servizio, truffa e falsa attestazione e certificazione.

Le indagini

Le indagini – scrive Adnkronos – hanno consentito di riscontrare irregolarità nella trattazione delle pratiche di condono edilizio commesse da quattro dipendenti della Società “Risorse per Roma spa” appaltata dal comune di Roma per la gestione dell’Ufficio Condono, un funzionario del comune di Roma e un geometra, libero professionista. Tutti e sei, secondo gli inquirenti, avrebbero agevolato i privati richiedenti nella favorevole approvazione delle pratiche in danno della Pubblica Amministrazione. In particolare, i pubblici impiegati richiedevano indebiti compensi in denaro dai privati che avevano in pendenza l’istruttoria di istanze di condono di immobili per aggirare la burocrazia, manovrando a loro piacimento le richieste per sanare violazioni edilizie e regolarizzare immobili abusivi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.