ROMA, APPALTI PER LE CAMERE MORTUARIE IN OSPEDALE: 3 ARRESTI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30

Sono stati arrestati dalla Polizia Guerino Primavera e i suoi due figli Fabrizio e Daniele, latitantio dallo scorso 30 luglio, quando alcuni arresti erano stati eseguiti nell’ambito dell’inchiesta sull’appalto delle camere mortuarie dell’ospedale Sant’Andrea di Roma. Alla fine dello scorso mese erano state arrestate nove persone, tra cui il direttore generale dell’ospedale Egisto bianconi, Giustino e Daniele Taffo, padre e figlio, entrambi impegnati nel settore delle onoranze funebri. in manette era finito anche un poliziotto accusato di collusione con la famiglia Primavera del quartiere capitolino di San Basilio. Inoltre l’inchiesta ha riguardato infatti anche l’attività di spaccio di stupefacenti e di prestiti a usura svolta dalla banda in tutta la periferia sud est di Roma.

Il primo dei due blitz della Dda è scattato la sera del 14 agosto e d ha consentito alle forze dell’ordine di chiudere le manette ai polsi di Guerino Primavera, dedito all’attività di usura ed estorsione nella zona di Montesacro. L’uomo dopo gli arresti del 30 luglio si era rifugiato in un’abitazione a Cerenova insieme alla moglie. Fabrizio e Daniele sono invece stati arrestati nel tardo pomeriggio di ieri, durante un secondo blitz, a Fregene. Guerino è stato trasportato al carcere di Regina Coeli, mentre i due figli si trovano nel penitenziario di Civitavecchia.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.