Rapinano villa a disabile, 12enne tra i banditi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58

Bandito a 12 anni. E’ quanto avvenuto in una villa di Massa Lubrense, in provincia di Napoli, una domenica di giugno. Tre fratelli di etnia rom di 30, 17 e 12 anni sono entrati in villa e, dopo aver malmenato il proprietario disabile, si sono fatti consegnare lil codice della cassaforte e la chiave del caveau.

“Hai figli?”

Mentre i fratelli maggiori razziavano i beni della vittima per circa 50 mila euro, il 12enne faceva la guardia al proprietario in carrozzella tenendolo sotto la minaccia di un grosso cacciavite. Inoltre, tanto per ammazzare il tempo, ha iniziato a far domande alla vittima, terrorizzata e dolorante per le ferite riportate, chiedendole se aveva famiglia, l’età de figli e dove si trovassero.

Come riporta l’Ansa, l’episodio è avvenuto in pieno giorno. I tre giovani sono stati identificati e fermati dai carabinieri al termine di indagini coordinate dalla Procura di Torre Annunziata (Napoli). Tutti vivevano in un campo rom a Nord di Napoli. I due fratelli maggiori erano già noti alle forze dell’ordine per reati al patrimonio e sono stati sottoposti a fermo. Niente da fare invece per il giovane bandito, perchè non perseguibile data la “tenera” età. L’uomo è stato giudicato dai medici guaribile in 30 giorni.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.