Petroliera urta un peschereccio: 13 morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:31

Uno schianto tragico quello avvenuto al largo di Incheon, in Corea del Sud: una petroliera di grandi dimensione ha urtato un peschereccio, provocando la morte di 13 persone anche se, al momento, il bilancio è solo provvisorio. Fra i membri dell'equipaggio, infatti, ci sono anche due persone disperse tra le quali potrebbe esserci il comandante dell'imbarcazione. Finora, in sette sono stati tratti in salvo: in totale, sul peschereccio si trovavano 22 pescatori. Il piccolo scafo, a seguito della collisione con il cargo petrolifero, ha imbarcato acqua affondando in poco tempo. La Marina militare sudcoreana, assieme alla Guardia costiera, hanno dispiegato un numero corposo di unità per la ricerca dei dispersi.

Impatto fatale

Non è ancora chiara la dinamica dello scontro: il bastimento, pesante 336 tonnellate, stava probabilmente facendo rotta verso il porto di Incheon: l'impatto è avvenuto in direzione ovest, nei pressi di Seul. Il peschereccio, speronato, si è letteralmente capovolto: tra le 13 persone recuperate, sei versano in condizioni piuttosto serie. La collisione fatale si è verificata alle 6 del mattino locali (le 23 circa in Italia): l'allarme è stato dato dallo stesso cargo e le operazioni di soccorso sono partite in breve tempo. Al momento, ci sono una ventina di unità della Guardia costiera in azione, oltre a diversi elicotteri.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.