PAURA IN UN VILLAGGIO VACANZE NELLE FILIPPINE: SEQUESTRATI TRE TURISTI OCCIDENTALI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:00

Un commando composto da undici uomini armati ha rapito nelle filippine tre turisti occidentali. Un cittadino norvegese, due canadesi e una donna del luogo sono stati sequestrati da un villaggio di vacanze, l’Holiday Ocean View Samal Resort, situato nella parte meridionale dell’isola. Tra le persone che sono state rtapite anche il direttore del resort di origini norvegesi. Due ospiti giapponesi ha cercato di intervenire, purtroppo senza successo e il gruppo di malviventi è fuggito a bordo di un motoscafo. Il commando ha cercato di rapire anche un’altra coppia di stranieri che si trovava a bordo del loro yacht, ancorato nel porto turistico del villaggio, ma fortunatamente non sono riusciti nel loro intento.

Le autorità locali hanno disposto un blocco navale, in questo modo si cerca di impedire ai rapitori di raggiungere l’isola di Basilan, dove i militanti del gruppo terroristico Abu Sayyaf – di ideologia islamista – solitamente nasconde i suoi ostaggi. Comunque, al momento non è ancora chiaro il sequestro sia da attribuire a questo gruppo terroristico.

Le persone sequestrate sono un cittadino norvegese, Kjartan Sekkingstad, manager del villaggio vacanze in cui si è verificato il rapimento, e due canadesi, John Ridsel e Robert Hall. Secondo le informazioni in possesso delle forze dell’ordine la filippina coinvolta è la moglie di uno dei due canadesi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.