Paura in Francia: grida “Allah Akbar” e si lancia con l’auto contro la folla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:08

Tragedia appena sfiorata in Francia. Un uomo, a bordo di un’auto, si è lanciato contro la folla al grido di ‘Allah Akbar’ (Dio è grande). Il fatto è avvenuto in Francia, a Digione, popoloso capoluogo della Borgogna. Il bilancio al momento è di 11 feriti, di cui 2 gravi che però non sarebbero in pericolo di vita. Le forze dell’ordine hanno prontamente fermato l’autore dell’aggressione, rimasto illeso dopo lo scontro. Attualmente è in stato di fermo.

Il responsabile – secondo quanto si apprende dagli organi di stampa – sarebbe un uomo, nato nel 1974, già ricoverato in un ospedale psichiatrico. Secondo gli inquirenti “l’uomo appare uno squilibrato con problemi psichici” che “sostiene di aver agito per difendere i bambini della Palestina”. Solo ieri un altro caso simile. Un uomo è stato ucciso dalla polizia francese dopo essere penetrato con un coltello in un commissariato di Joué-lès-Tours, nel centro della Francia, ed aver aggredito una poliziotta ferendola al viso. L’uomo – un pregiudicato del Burundi – si è rivelato essere un militante convertitosi all’Islam. Anche lui ha urlato “Allah Akbar” prima di ferire l’agente di polizia e venire ucciso dagli agenti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.