Mafia: 31 arresti nel clan Cintorino-Cappello

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:08

Maxi colpo della Guardia di finanza di Catania al clan mafioso Cintorino, legato alla cosca Cappello e attivo a Calatabiano e nel Messinese tra Giardini Naxos e Taormina. I Militari delle Fiamme gialle stanno eseguendo dalle prime luci dell'alba un'ordinanza cautelare nei confronti di 31 indagati: di questi, 26 sono finiti in carcere e gli altri 5 ai domiciliari. Tra i destinatari della custodia cautelare in carcere vi sono i reggenti del clan Cintorino, espressione della famiglia mafiosa catanese dei Cappello, attivi, su Catania, Calatabiano (CT), Giardini Naxos (ME) e Taormina (ME). Nella rete di attività economiche più redditizie del clan la Dda di Catania indica il business delle escursioni turistiche con barche da diporto nel tratto di mare antistante Isola Bella di Taormina. I reati ipotizzati, a vario titolo, sono: associazione a delinquere di tipo mafioso, estorsioni, trasferimento fraudolento di valori, usura, associazione finalizzata al narcotraffico, detenzione e spaccio di stupefacenti e rapina.

Operazione “Isola bella”

All'esecuzione del provvedimento dell’operazione denominata “Isola Bella”, nata da indagini del del nucleo Polizia economico finanziaria di Catania, partecipano oltre 20 militari del comando provinciale della guardia di Catania e personale della Compagnia di Taormina, con la collaborazione del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata (Scico) e del reparto operativo aeronavale di Palermo. Oltre ai fefrmi, è in corso un parallelo sequestro di beni riconducibili al gruppo Cappello-Cintorino e alla 'famiglia' Santapaola-Ercolano per un milione di euro: una società di noleggio di acquascooter, un bar e un lido balneare di Giardini Naxos e una ditta attiva nel settore dei lavori edili. Il clan Cappello è un'organizzazione criminale e famiglia mafiosa legata alla stidda, originaria della provincia di Catania, che prende il nome dal boss Salvatore Cappello. È, insieme alla cosca di Benedetto Santapaola, la cosca catanese più potente e tra le maggiori della Sicilia orientale, in grado di imporsi e creare allenze anche in territori come la Campania e la Calabria dove sono presenti altri gruppi criminali quali Camorra e 'Ndrangheta. 

Impongono il pizzo a un imprenditore: arrestati. In manette 6 esponenti dei clan Santapaola-Ercolano e Cappello-Bonaccorsi

Sequestrati beni per 41 mln al clan Cappello. Sigilli a 13 supermercati a marchio Gm

Maxi operazione della Dia di Catania contro i clan Cappello e Laudan

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.