La rete della cancelleria tedesca invasa da un virus spia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:07

Anche la cancelleria tedesca sembra essere finita sotto un attacco hacker. Secondo quanto riportato dal quotidiano Bild, è stata scoperto un virus nel computer portatile di una delle collaboratrici del cancelliere Angela Merkel. A quanto sembra la donna, un funzionario del dipartimento di politica estera, avrebbe portato a casa – tramite una chiavetta usb – un documento sul quale avrebbe lavorato con il suo portatile di casa. Rientrando in ufficio e inserendo la chiavetta nel computer dell’amministrazione, lo avrebbe infettato e il virus si sarebbe propagato rapidamente su tutta la rete della cancelleria tedesca.

Il virus scoperto si chiama “Regin”, è un software che si diffonde nei computer a vari livelli e riesce a rimanere nascosto per molto tempo, avendo così la possibilità di fare foto delle schermate dei monitor, premettendo così di individuare password e avere accesso a documenti importanti. “Regin” è un tipo di programma molto difficile da scovare ed è ricollegabile alle attività di spionaggio della Nsa (National Security Agency) – l’agenzia di intelligence americana – e della sua consociata britannica Gchq.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.