INDIA, CONDANNATE AD ESSERE STUPRATE E A SFILARE NUDE IN STRADA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:00

Due sorelle, di 15 e 23 anni, sono state “condannate” ad essere violentate in India perché il fratello è scappato via con una donna sposata. Meenakshi Kumari, 23 anni, e sua sorella di 15 dovranno prima subire violenza e poi sfilare nude – con il volto annerito – per la strada del loro villaggio, a Baghpat, nello Stato settentrionale dell’Uttar Pradesh. Le due ragazze non hanno alcuna colpa ma devono “pagare” per la fuga del fratello con una donna sposata e di una casta superiore, sarebbe anche incinta. Le sorelle Kumari, che nel frattempo sono fuggite a Nuova Delhi con il padre, si sono rivolte alla Corte Suprema denunciando anche la polizia per le molestie subite.

La barbara punizione è stata stabilita dal Consiglio (composto solo da uomini) di un villaggio nel distretto di Baghpat, nel nord del Paese. Amnesty International ha lanciato una petizione alla Corte Suprema in cui chiede di non eseguire “la disgustante sentenza”. Le firme sarebbero già decine di migliaia. Intanto però nel villaggio la casa dei Kumari è stata saccheggiata dai vicini furiosi per la fuga d’amore.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.