Incendio in camera da letto, anziana muore per i fumi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:41

Uragedia stamani a Pordenone, dove un'anziana è morta nell'incendio della propria abitazione situata di via Monti. Per cause al vaglio della Polizia di Stato, stamani attorno alle 11 nella camera della donna, una 84enne non autosufficiente, è divampato un incendio che si è propagato al letto. L'anziana disabile era costretta da tempo su una sedia a rotelle. E' stata la badante, una signora russa di 45anni, a lanciare l'allarme, insieme a dei vicini che hanno visto il fumo che usciva dalle finestre del primo piano rialzato. Ma quando i Vigili del fuoco di Pordenone sono giunti sul posto – dal Comando, che è molto vicino, hanno impiegato meno di 5 minuti – l'anziana era già deceduta, probabilmente intossicata dal fumo.

Autopsia

Il corpo presentava anche numerose bruciature in più punti, che però probabilmente non ne hanno causato del decesso. Per stabilire la causa esatta della morte dell'anziana, sarà necessaria l'autopsia che verrà svolta nei prossmi giorni. La badante è rimasta ferita: impossibilitata a trasportare all'esterno l'anziana, ha provato a soccorrerla, inalando a sua volta fumi tossici. E' stata trasportata in ospedale per accertamenti, ma – nonostante la paura e alcune scottature – non sarebbe in pericolo di vita. Sul luogo dell'incendio è giunto, oltre al personale sanitario e al medico legale, anche il magistrato di turno della Procura che ha avviato un'indagine per cercare di stabilire la causa del rogo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.