In manette il sindaco: accusato di corruzione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:15

carabinieri del nucleo investigativo di Roma hanno eseguito una misura di custodia cautelare in carcere nei confronti del sindaco di Ponzano Romano, Enzo De Santis, accusato di corruzione. Oltre al primo cittadino, altre due persone sono state indagate – in stato di libertà. Secondo le accuse, tutti avrebbero ricevuto utilità da Sergio Scarpellini, immobiliarista già arrestato per corruzione nel dicembre del 2016 assieme all'allora dirigente del comune di Roma Capitale, Raffaele Marra. Il giudice per le indagini preliminari di Roma, su richiesta della Procura, ha inoltre disposto a carico dei tre indagati il sequestro di beni per 75mila euro, ritenuti profitto delle tangenti ricevute

Oltre all'arresto del sindaco sono state eseguite delle perquisizioni nelle abitazioni di Denis Verdini, sia a Roma che a Firenze, e la casa romana dell'ex vicepresidente della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti. Nell'inchiesta risultano indagati anche Mirko Coratti, già coinvolto in Mafia Capitale e condananto in secondo grado a quattro anni e sei mesi, e un consigliere di Ponzano Romano

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.